lunedì 30 maggio 2016

Ancora PORTATUTTO con riciclo CONTENITORI IN PLASTICA e CROCHET (punto incrociato doppio) (con tutorial) e ... come sta EUSEBIO

Oggi vi voglio mostrare ancora un riciclo di contenitori di  plastica.
Gli ultimi, in bianco e verde, li potete trovare qui , mentre altri quiqui  e qui).

Anche questi li ho realizzati utilizzando il contenitore con il coperchio del quale avevo realizzato un coniglietto pasquale.
Sono contenitori che mi piacciono molto con quelle righe laterali. Righe che li rendono particolari.

Questa volta ho deciso di usare un cotone rosa acceso e di abbellirli con un semplice fiocchetto in tinta.
Il punto impiegato è il punto incrociato doppio.


TUTORIAL:


Tagliata la plastica con le forbici da elettricista, l'ho bucata con una pinza foratrice  per cinture, 
poi ho lavorato una riga all'uncinetto a punto basso e proseguito il lavoro con il punto incrociato (l'unica variante nel mio lavoro è che i due punti altissimi incrociati li ho fatti sempre sul davanti del lavoro).




Dopo una riga a punto incrociato ho proseguito con due righe a punto basso, un'altra riga a punto incrociato e altre due a punto basso. Ho rifinito il lavoro con una riga a punto gambero.



Contenitori versatili, da usare come portapenne, porta trucchi, pacchetto regalo o ... chi più ne ha più ne metta!






Anche questi contenitori li potete trovare nel Mio shop e nel negozio Miss Hobby.
Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come Saliu e Braima e tutti gli altri bimbi operati in questi anni (le loro storie le potete leggere qui).

Ed Eusebio che la settimana scorsa ha fatto una visita cardiologica di controllo dove lo hanno trovato veramente bene e hanno sospeso ogni terapia. A fine giugno potrà tornare a casa a riabbracciare la sua mamma.



A presto
Maria


giovedì 26 maggio 2016

POLPETTINE radicchio rosso, ricotta e crakers

L'altro giorno, guardando tra i blog che seguo, ho trovato una ricetta che mi ha ispirato e che ho provato subito.
Erano le "Polpettine spinaci e ricotta" di Valentina del blog "Raggio di sole".
Polpettine ottime che sono piaciute tanto a tutti in famiglia (l'unica variante è stato il pane: il mio non era senza glutine).

Sulla scia del "successo" ottenuto (grazie di cuore Vale!), ho deciso di provare a fare altre polpettine simili variando un po' gli ingredienti.

Avevo cucinato del radicchio rosso in padella che, purtroppo, era risultato abbastanza amaro. Perché non provare a mitigare il suo sapore preparando le polpettine?

Al posto del pane, però, questa volta ho usato dei crakers.
Non so a voi, ma a me capita spesso che le ragazze li portino a scuola per merenda e poi, per vari motivi, non li mangino.
I "poveri crakers" tornano a casa tutti sbriciolati. Che farne se non inserirli in qualche ricetta?



Per prima cosa ho frullato assieme il radicchio, la ricotta ed i crakers (foto 1) (il radicchio lo avevo già stufato in padella con un po' di cipolla soffritta ) in modo da creare un composto omogeneo (foto 2).



Poi ho messo le polpettone in una padella con del sugo di pomodoro (per farne uno veloce ho soffritto un po' di scalogna e unito del concentrato di pomodoro con un po' d'acqua e un pizzico di sale) (foto 3) e le ho fatte cuocere per una quindicina di minuti girandole spesso (foto 4)



Ed ecco un buon piatto unico che si può preparare anche con altre verdure "riciclando" così anche quelle avanzate. Devo dire che l'amaro del radicchio si è molto mitigato e ha aggiunto un tocco particolare alle polpette.

Buon appetito!

Maria



lunedì 23 maggio 2016

FUORI PORTA con FIORI realizzati con CIALDE DEL CAFFÈ



Oggi vi mostro un altro fuori porta "ricicloso" realizzato con un cerchio di alluminio di 15 cm di diametro (lo scarto della produzione di una piccola fabbrica di pentole) che avevo usato anche qui, qui e qui e dei fiori realizzati con le cialde del caffè (il tutorial lo trovate qui).

Ho dato una mano di colore acrilico bianco al fondo, ho incollato un nastro in tinta attorno al bordo, ed alcuni fiori e foglie per abbelire il tutto.
Praticato un foro in alto ho inserto un nastrino per poterlo appendere.
Per concludere il tutto ho scritto Welcome con un pennarello bluette per abbinarlo alla tinta del fuori porta.






Volendo si può scrivere il nome della famiglia o quasiasi altra frase si voglia.

Anche questa creazione le potete trovare nel Mio shop e nel negozio Miss Hobby .
Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come Eusebio che, per fortuna, sta veramente bene e, tra poco, tornerà a riabbracciare la propria famiglia e Saliu e Braima che sono appena tornati in Guinea Bissau.



A presto 

Maria





martedì 17 maggio 2016

SALIU e BRAIMA sono tornati a casa! E ODETE ...

Sembra ieri. 
Sembra propio ieri quando abbiamo accolto SALIU e BRAIMA all'aeroporto Malpensa in arrivo dalla Guinea Bissau. Erano ammalati di cuore e stanchi per il viaggio.

E, invece, sono già passati tre mesi e domenica li abbiamo riaccompagnati allo stesso aeroporto perché potessero fare ritorno a casa ormai guariti.
Sono ripartiti con le loro famiglie affidatarie e assieme a Otaniel e Marliatu che sono stati operati a Lugano (Svizzera).


Sono arrivati malati e ora possono tornare a casa guariti.
Braima, affetto anche da sindrome di Down non era neppure capace di stare seduto e ora gattona come un fulmine.

Penso alla gioia che proveranno i loro genitori quando li vedranno!
Quando, finalmente,  li vedranno respirare normalmente, correre e sorridere.

Prima, per ogni sforzo eccessivo, rischiavano una crisi. Anche solo mangiare troppo li faceva andare in affanno. Ora non li riconosci. Hanno preso un po' di peso e possono correre e saltare. 

Grazie alle loro famiglie affidatarie che ne hanno avuto cura in questi mesi con tutto l'amore di genitori. 
Grazie ai tanti volontari che li hanno seguiti e coccolati in ospedale. 
Grazie ai medici che li hanno curati con tanta professionalità ma anche con tanto cuore.
Grazie a tutti voi che avete sofferto, gioito e pregato per loro.
L'unione fa la forza! 

Ecco Braima tra le braccia della mamma e del papà al suo arrivo.


Ed ora aspettiamo ABDULAI (3 anni), LAMINE (7 anni) e MARCELO (2 anni) che arriveranno a settembre!

E ODETE?

                

Ricordate: è venuta in Italia per una brutta infezione al braccio (osteomielite) non curata ormai da anni. 

La prima operazione di pulizia è andata molto bene. L'infezione, curata anche con dosi massicce di antibiotico, sta passando e, a settembre, si potrà fare una seconda operazione per ricostruire un nervo lesionato e sbloccare il gomito.

La fisioterapia l’aiuterà, poi, a recuperare una buona parte della funzionalità. Il 100% è impossibile, visti gli anni trascorsi dall’inizio dell'infezione, ma potrà certamente migliorare.

Che dire? Continuiamo a pregare per lei!

Ma voglio anche segnalavi una bellissima iniziativa a favore dei nostri bimbi malati di cuore organizzata da Voci e Volti e da ex calciatori del Verona, il 4 Giugno!



Un pomeriggio da passare in compagnia con musica della Guinea Bissau (Carlos Delgado), una partita di calcio entusiasmante ed una ricca lotteria (entrata libera).
Non mancate e portate anche i vostri amici!

A presto
Maria

mercoledì 11 maggio 2016

Ancora PORTATUTTO con riciclo CONTENITORI IN PLASTICA , CROCHET e CIALDE DEL CAFFÈ (punto canestro) (con tutorial)

Oggi vi voglio mostrare l'ultimo riciclo dei contenitori di  plastica che vi avevo già mostrato qui (altri ricicli di contenitori diversi li potete trovare anche qui  e qui).

Chi mi segue sa che amo molto il riciclo creativo e che un contenitore vuoto è sempre una sfida "riciclosa". 


Oggi vi mostro gli ultimi che ho realizzato, ancora in verde, con il contenitore che vi avevo mostrato qui. Con il suo coperchio avevo creato un coniglietto pasquale porta cioccolatini ma non potevo certo buttare la parte sottostante!



Ecco il TUTORIAL:


Tagliata la plastica con le forbici da elettricista, l'ho bucata con una pinza foratrice  per cinture, 
poi ho lavorato una riga all'uncinetto a punto basso con del cotone bianco e proseguito il lavoro con il punto canestro che avevo visto nel blog dell'amica Giusi: Semplicemente giusi  e che mi era piaciuto molto.
Dopo alcune righe a punto canestro ho creato due piccole maniglie come avevo visto in alcuni contenitori nel blog dell'amica Dani di Decoriciclo.

Un contenitore l'ho abbellito con un fiore realizzato con la parte superiore di una cialda del caffè e del cotone bianco e verde marezzato.
Gli altri contenitori, invece, li ho abbelliti lavorando attorno al bordo di una cialda del caffè  dei piccoli petali con colore verde marezzato.

Io ve li mostro sulla mensola del mio bagno come contenitori per spazzolini o creme ma si possono usare dove meglio si crede oppure come bomboniere o , con l'aggiunta di un bel nastro, come confezione regalo!












Anche queste creazioni le potete trovare nel Mio shop e nel negozio Miss Hobby (venduti singolarmente o assieme).
Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come Saliu, Braima ed Eusebio che, per fortuna, stanno veramente bene e, tra poco, torneranno a riabbracciare le loro famiglie.


A presto Maria

decoriciclo 




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...