lunedì 2 luglio 2018

CHEESECAKE SALATA con pomodorini secchi, prosciutto crudo e basilico

La cheesecake è sicuramente il mio dolce preferito e lo preparo spesso in tante versioni diverse come quelle che ho mostrato su INSTAGRAM.

Da un po' di tempo, però, volevo provare a farne una salata
Avevo letto varie ricette sul web che mi hanno ispirato questa. A casa nostra è piaciuta.  Spero piacerà anche a voi.😋
Qui e qui altre ricette di piatti unici.

Ed ecco la ricetta della Cheesecake salata:

Ho usato una tortiera a cerniera di diametro 18 cm che ho rivestito con carta forno.

Tritare i crachers, i tuc (io li ho usati tutti e due per finire le rimanenze) e le arachidi (foto 1), aggiungere il burro a pezzetti e amalgamare il composto. Porlo nella tortiera e compattarlo con il dorso di un cucchiaio (foto 2) poi porlo in frigo per mezz'ora circa. Nel frattempo tritare il prosciutto crudo con i pomodorini secchi e il basilico (foto 3).



Dopo averli tritati (foto 4), aggiungere philadelphia e ricotta e mescolare (foto 5). Mettere, nel frattempo, i fogli di colla di pesce in un bicchiere con poca acqua fredda (foto 6)



Una volta amalgamato il ripieno della cheesecake (foto 7) aggiungere la colla di pesce dopo averla sciolta in poca acqua sul fuoco (foto 8). Spalmare il composto così ottenuto sulla base della torta e porre in frigo per almeno un'ora (foto 9)



Decorare con rucola e pomodori secchi avvolte in una fetta di prosciutto crudo.




A presto
Maria

giovedì 28 giugno 2018

PARURE con riciclo CIALDE DEL CAFFÈ e ... PORTA LUMINI con TUTORIAL

Ecco un'altra parure realizzata con le cialde del caffè ma, questa volta, anche con l'aggiunta di qualcosa di diverso. Un altro "riciclo estremo" come quello che vi avevo mostrato qui.

Ormai sapete che sono affetta da "riciclite acuta" e che ogni cosa che sarebbe da buttare la soppeso per vedere come potrebbe essere riutilizzata.

Mi sono fatta questa domanda anche quando ho usato gli ultimi lumini che, una volta consumati, stavo per buttare.
Ma una volta tolta la cera, perchè non utilizzare il contenitore di alluminio che la conteneva?

Detto fatto!

Ecco qui il TUTORIAL per riutilizzare le cialde e i lumini in modo creativo:


Per prima cosa ho tagliato la parte superiore di una cialda azzurra (foto 1) poi ho utilizzato un cartoncino tondo che avevo diviso in 8 spicchi e, ponendolo sotto la cialda, l'ho utilizzato per creare 8 tacche equidistanti sul bordo (foto 2)
Ho utilizzato quindi le pinze piatte per creare delle pieghe regolari nella cialda (foto 3) che poi ho piegato con le dita verso l'interno creando una serie di ventaglietti. Con le stesse pinze ho creato un motivo decorativo tutto attorno al bordo (foto 4).
Per creare il motivo soprastante ho tagliato il bordo di una cialda nera (foto 5) e, con le pinze tonde, ho creato 6 pieghe regolare (foto 6)
Ecco come si presentava il bordo dopo le pieghe (foto 7) ed ecco come si presentava dopo  averlo ripiegato verso l'interno con le dita (foto 8)
Consumato un lumino (per esigenze fotografiche ho usato un lumino nuovo) (foto 9), ho tolto la cera (foto 10) poi ho piegato il bordo con le pinze tonde (foto 11)
Dopo la piegatura ho piegato verso l'interno il bordo (foto 12 quindi ho movimentato il bordo con le pinze (foto 13) in modo da ottenere questo effetto (foto 14)


Ed ecco collana ed orecchini terminati con l'aggiunta di maglie di catena color argento.







Come tante altre mie creazioni, anche questa parure la potete  trovare nel Mio shop e nel negozio MissHobby.

Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come LAMINE E IZULINA e tutti gli altri bambini di cui vi ho parlato qui.


A presto
Maria
SalvaSalva

giovedì 21 giugno 2018

PARURE e ORECCHINI BLU NOTTE con riciclo CIALDE DEL CAFFÈ con TUTORIAL

Eccomi qui con le ultime creazioni realizzate con le CIALDE DEL CAFFÈ.

Il metodo utilizzato è quello degli spicchi che vi avevo mostrato qui.  Ho scelto delle cialde blu notte (un colore che trovo molto elegante) e le ho tagliate creando 8 spicchi.

Con la prima parure, ho piegato la prima parte degli spicchi in modo che si vedesse l'argento della parte interna delle cialde. 
Quindi ho schiacciato gli spicchi delicatamente con le dita, poi ho arrotolato gli angoli in modo da creare un fiore. Al centro ho posto una perla argentata ed uno swarovski.












Per quanto riguarda gli orecchini, invece, ho semplicemente applicato al centro un ventaglietto realizzato con il bordo di cialde color crema e uno swarovski. Ho impreziosito il tutto con un charme a forma di  rosa in metallo.

Voi quali preferite? Amate il colore blu notte?





Come tante altre mie creazioni, anche questa parure e questi orecchini li potete  trovare nel Mio shop e nel negozio MissHobby.

Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come LAMINE E IZULINA che sono tornati a casa il 12 maggio accompagnati da Oscar, il referente del nostro progetto come vi ho mostrato qui.


A presto
Maria

martedì 22 maggio 2018

PIETRE DURE impreziosite da una lavorazione di FILO METALLICO argento e rame

Qualche tempo fa un amico sacerdote è venuto a trovarmi portandomi "il suo tesoro".
Aveva raccolto, in Mozambico, delle splendide PIETRE DURE e voleva farne dono alle donne della sua famiglia.

Mi ha chiesto se avevo qualche idea. Le pietre eran veramente belle e una più particolare dell'altra.
Perchè non creare dei pendagli per collana utilizzando il filo metallico?
Detto fatto! Mi sono messa all'opera utilizzando sia il filo color argento sia quello color rame e ora vi mostro alcune delle creazioni che ho realizzato.




Ho abbinato a questi pendenti delle collane girocollo semirigide con chiusura a vite color grigio e nero, per poterli indossare.









Ed eccole tutte assieme pronte per essere consegnate al legittimo proprietario.


Sono piaciuti molto così ... ora è tempo di mettersi all'opera su nuove pietre! 😉

Vi lascio ricordandovi che è tempo di 5x1000 e che, se volete, potete devolverlo alla associazione di cui faccio parte: KIBINTI onlus  e con la quale aiutiamo i Bambini Cardiopatici della Guine Bissau (le loro storie le potete leggere qui).


Grazie di cuore e a presto
Maria

sabato 19 maggio 2018

COLLANA COLOR RAME con riciclo CIALDE DEL CAFFÈ con TUTORIAL e ... LAMINE e IZULINA sono tornati a casa

Il colore ramato di queste cialde mi piace moltissimo. Purtroppo non ne ho molte ma, dopo gli orecchini che vi ho mostrato qui, ho deciso di provare a fare anche una collana usando sempre il metodo del taglio a spicchi.

Ecco il TUTORIAL:


Per prima cosa ho tagliato il bordo della cialda color rame (foto 1) con le forbicine (foto 2)


Quandi ho rifinito il bordo della cialda (foto 3) e ho schiacciato delicatamente la parte superiore (foto 4) con le dita


Ho ritagliato 10 strisce con le forbicine (foto 5) e le ho piegate con le dita verso l'interno sovrapponendole una all'altra (foto 6)


Infine ho posto l'ultima striscia sotto la prima che avevo piegata in modo da creare questo effetto (foto 7)

Con l'aggiunta di un brillantino e di una catenella (infilata attraverso una delle strisce), ho creato un pendente per una collana. Molto leggero e semplice ma d'effetto.



Io la abbinerei a questo orecchini.
Voi che ne dite?


Come tante altre mie creazioni, anche questa parure la potete  trovare nel Mio shop e nel negozio MissHobby.

Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come LAMINE E IZULINA che sono tornati a casa il 12 maggio accompagnati da Oscar, il referente del nostro progetto
Eccoli qui sorridenti in aeroporto. Loro pronti per partire e noi ... quasi pronti a lasciarli andare.



A presto
Maria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...