Post più recenti

mercoledì 13 luglio 2016

CASTELLO con riciclo LATTINE e BOTTIGLIE DI PLASTICA per il grest parrocchiale con TUTORIAL

Anche quest'anno sono terminate le scuole ed è iniziato il grest estivo in Parrocchia. 
L'anno scorso il tema era"I Pirati" e noi mamme "arruolate" per fare lavori creativi con i bambini avevamo realizzato un forziere dei pirati.
Quest'anno l'ambientazione era medioevale così ci siamo lanciate in armature, scudi ... e castelli.

Dovevamo trovare qualcosa di fattibile e non troppo complicato ma non si poteva fare un castello senza usare un po' di materiale di riciclo, giusto? (ormai lo sapete che sono proprio ammalata di "riciclite"!)

Abbiamo recuperato scatole di scarpe, rotoli di cartone, giornali ...
Ma i ragazzi erano tanti e i rotoli di cartone per fare le torri sempre troppo pochi così ... mi è venuta l'idea di sovrapporre due lattine vuote oppure due bottigliette di plastica tagliate e ricoprirle poi con carta di giornale e colla vinilica diluita con acqua.

Non vi dico come erano conciati i tavoli dopo il grest!

La manualità delle nuove generazioni lascia un po' a desiderare e anche, a volte, il loro senso del bello e del fatto bene, ma, alla fine, ci siamo tutti divertiti e questo è quello che conta!


TUTORIAL:

Per prima cosa tagliare due bottigliette di plastica una più in basso e una più in alto (foto 1), inserirle una dentro l'altra (foto 2) quindi mettere dello scotch attorno per fissarle (foto 3).


Sovrapporre due lattine una sull'altra (foto 4), attaccarle tra loro con lo scotch (foto 5) quindi preparare dei coni di cartoncino per fare la guglia e ricoprire il tutto con pezzi di giornale e colla vinilica diluita con acqua (foto 6) (io ho aggiunto anche delle finestre con pezzi di carta da cucina bagnata nella colla vinilica).



Prendere del cartoncino (anche questo di recupero: una confezione di cereali) e disegnare dei merli di 3 cm di larghezza e 4 cm di altezza) (foto 7), ritagliarli (foto 8) e attaccarli au una scatola da scarpe con lo scotch (foto 9).



Incollare le due torri con dello scotch (io ho usato quello da carta) alla scatola (foto 10), quindi ricoprire il tutto con carta di giornale e colla vinilica diluita con l'acqua (foto 11).
terminato il tutto (foto 12) lasciare asciugare e dipingere a piacere (foto 13).



il ponte levatoio l'ho ricavato dal coperchio e l'ho attaccato con dei cordini in modo da poterlo sollevare ed abbassare.



Ecco alcuni dei castelli che abbiamo costruito con bambini:






Ma non abbiamo costruito solo i castelli:


...ma questo è un altro post!

Ormai avevo talmente la "fobia" dei castelli che anche la torta per la festa finale non poteva che essere a forma di ... castello!
Un semplice tiramisù all'ananas fatto però con biscotti Oro Saiwa e con l'aggiunta di torri di biscotti con coni gelato.




Anche Odete ha partecipato al grest e si è data da fare con la creatività.
A settembre farà la seconda operazione e poi, potrà tornare a casa dalla sua famiglia anche lei.
Continuiamo a ricordarla nelle nostre preghiere.


A presto
Maria




mercoledì 6 luglio 2016

PANNELLO IN LEGNO con fiori con riciclo CIALDE DEL CAFFÈ e scritta realizzata con il pirografo

Oggi vi mostro un lavoro che mi è stato commissionato per i 80 anni di un nonno speciale.
Ho utilizzato il coperchio di una cassetta di vino, l'ho scartavetrato per togliere le scritte, ho applicato due gancetti per poterlo appendere, dei fiori e delle foglie realizzati con le cialde del caffè, un nastro attorno e una scritta realizzata con il pirografo.

La committente e suo papà (il festeggiato) hanno apprezzato il lavoro e io ... ne sono stata molto felice!




A presto
Maria
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...