Post più recenti

lunedì 13 luglio 2020

ORECCHINI con riciclo COPERCHIO lattina di TONNO

Ed ecco ritornata la creatività!
Durante questo ultimo periodo la creatività era diventata solo culinaria (come vi ho mostrato qui) ma, in questi ultimi giorni è tornata la voglia di cucire, lavorare all'uncinetto, riciclare e sperimentare.

Non è la prima volta che utilizzo materiali ... diciamo un po' strani e decisamente riciclati.
Ve lo avevo mostrato qui e ora, ci ho riprovato.

Sto parlando dei coperchi delle lattine del tonno.
La loro forma ed il loro colore mi hanno ispirato questo paio di orecchini molto leggeri e vagamente etnici.

Ho ritagliato il coperchio per renderlo più piccolo, ho aggiunto due perle di vetro a fiori  ed ho movimentato il bordo con le pinze in modo che non tagliasse.
Ed eccoli qui.
Che ne pensate?






Come tutte le altre mie creazioni  potete  trovare questi orecchini nel Mio shop e nel negozio MissHobby.

Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come EUSEBIO (di cui vi ho parlato qui) che ha appena fatto i controlli e sta bene.
Guardate com'è cresciuto !


A presto
Maria

martedì 16 giugno 2020

Creatività CULINARIA durante la quarantena

Devo ammetterlo: durante la quarantena la mia creatività si è fermata ... in cucina!
Le mie riserve di barattoli dello yogurt, cialde del caffè, stoffe ... non sono state intaccate mentre ho saccheggiato frigo e dispensa per creare sempre nuove ricette gustose e fantasiose.

Per fortuna mi sono dedicata tanto anche alle camminate🏃‍♂️ (avere un cane ed un giardino sono state una grande fortuna😉) altrimenti avrei messo su un bel po' di chili.

Per prima cosa ho preparato il LIEVITO MADRE. Lo volevo fare da tanto tempo ma c'era sempre qualcosa di più urgente da fare. Quando ho cominciato, però, a non trovare più il LIEVITO di BIRRA nei supermercati (siamo diventati tutti fornai), ho deciso che era arrivato il momento giusto.


Ho seguito questa ricetta di Fulvia del blog Cuore di sedano (grazie di cuore Fulvia!)
Un'operazione un po' lunga ma che ha dato ottimi risultati. Ho ancora molta strada da fare nell'utilizzarlo per pane e pizze ma sono riuscita a sbizzarrirmi con  focaccepan brioches, cookies, brioches, tigelle e torte salate.



Ho rifatto anche il PRIMO SALE, un formaggio fatto in casa, semplice semplice ma molto buono. Lo avevo preparato anche l'anno scorso e vi avevo aggiunto del basilico.
Questa volta, invece, ho aggiunto della rucola ed è venuto ancora più buono.



La ricetta per farlo la potete trovare qui.


Potete trovare su Instagram foto e ricette delle golosità che ho cucinato in questo periodo ma oggi vi lascio la ricetta dell'ultima nata dalla creatività culinaria: 


SPAGHETTI MORTADELLA, FIORI DI ZUCCA E PAN GRATTATO.






Buon appetito e ... 
a presto

Maria

lunedì 20 aprile 2020

TOVAGLIETTE AMERICANE con riciclo CENTRINI ricamati (con tutorial)

Amo molto usare le tovagliette americane a pranzo, soprattutto quando mangio con le ragazze (mio marito è più tradizionalista ed ama usare la tovaglia 😉).
In questo post vi avevo mostrato quelle che avevo preparato con delle immagini ritagliate da alcuni calendari sugli animali. 

Questa volta, invece, ho utilizzato dei bei CENTRINI RICAMATI.
Non so voi, ma io, mi sono ritrovata, tra la biancheria di casa, tanti centrini che restavano inutilizzati.

Perchè non farne delle belle TOVAGLIETTE?




Utilizzati così, però, si sarebbero sporcati troppo facilmente (certe macchie io non riesco proprio a toglierle dalle tovaglie e dai tovaglioli) così ho deciso di plastificarle.

Ho utilizzato la plastificatrice,  inserendo il centrino al centro del foglio laminato per plastificare (ho scoperto che si chiamano pouches)  e poi passandolo nella macchina.



Visto che il centrino aveva tutto il bordo smerlato, ho rifinito la plastica tutto attorno seguendo il bordo.


Ed eccola pronta all'utilizzo: pratica e facile da pulire.


I portatovagliolo che vedete nella foto è quello che vi avevo mostrato qui, realizzato con cartone e linguette in alluminio.



A presto
Maria

domenica 12 aprile 2020

BUONA PASQUA DI VERA RESURREZIONE!


Pasqua 2020
  
Può essere questo l'augurio per la Pasqua con la pandemia: il Risorto non si trova solo nei templi, nei riti, nelle liturgie, ma ovunque gli uomini vivono, praticano e proclamano la Sua buona novella.
(Padre Alberto Maggi)

Che le nostre case, dove dobbiamo restare in questo periodo, diventino, veramente, il luogo in cui incontrare e vivere la Sua Buona novella: amatevi gli uni gli altri come io vi ho amato.

BUONA PASQUA a tutti!
Maria

martedì 31 marzo 2020

CORREDINO MATERNA con TUTORIAL bavaglia con elastici

Oggi vi mostro un lavoro di qualche anno fa e un lavoro di questo ultimo periodo.
Vi ricordate del piccolo Notacio che era venuto in Italia dalla Guinea Bissau per essere operato al cuore?
Purtroppo, vista la sua situazione critica, ha dovuto restare in Italia ed è rimasto affidato alle amorevoli cure della sua famiglia affidataria.


Guardate com'è cresciuto!



Ora ha 8 anni e va alle elementari ma, quando ha iniziato la scuola materna, la sua famiglia affidataria mi ha chiesto di preparargli tutto il corredino richiesto dalla scuola.
Vi avevo mostrato uno dei  sacchetti qui. Ora vi mostro tutto quello che ho preparato e ricamato.

La scuola voleva tre BAVAGLIE CON ELASTICI ma io non ero riuscita a trovarle così ho ricamato tre bavaglie normali e poi le ho modificate.

TUTORIAL:



Nella foto 1 si vede la bavaglia originale che ho ricamato con il nome e dei piccoli pulcini. Ho tagliato poi il nastro verde e ho cucito un elastico bianco (foto 2). Per coprire l'attacco dell'elastico ho cucito il nastro tagliato prima (foto 3) e l'ho ripiegato e cucito attorno alla congiunzione dell'elastico con la bavaglia (foto 4).


Ed ecco le bavaglie terminate.


Le due federe con il risvolto per inserire il cuscino.


Gli asciugamanini e i porta bavaglie.



 Ed ecco tutto il corredino al completo!


 Questo è il corredino che ho preparato qualche anno fa ma, in questo periodo, ne ho preparato un altro pronto per essere ricamato ed usato.  E' composto da bavaglie azzurre o rosa con elastico, porta bavaglie e due sacchetti (è possibile aggiungere ciò che manca).

Chi fosse interessato mi contatti.


Come tutte le altre mie creazioni  lo potete  trovare nel Mio shop e nel negozio MissHobby.



Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come NOTACIO (di cui vi ho appena parlato) e come TO', il bambino che è rimasto a casa mia per tre mesi nel 2012 sempre per essere operato al cuore.
Guardate com'è cresciuto anche lui!

Io e mio marito lo abbiamo riabbracciato ai primi di febbraio quando siamo andati in Guinea Bissau ma ... questo è un altro post!



A presto
Maria

lunedì 23 marzo 2020

FUORI PORTA con FIORI realizzati con CIALDE DEL CAFFÈ per nonna Jennie con TUTORIAL

In questo periodo di forzata quarantena non sto creando molto, sono sincera.
La mia creatività la sto esprimendo più in cucina (lo si nota guardando INSTAGRAM), quindi vi mostro una creazione di qualche tempo fa.

Mia mamma mi aveva chiesto un fuori porta "ricicloso" e fiorito simile a quello che vi avevo mostrato qui

Ho realizzato anche questo con un cerchio di alluminio di 30 cm di diametro (lo scarto della produzione di una piccola fabbrica di pentole) che avevo usato anche quiqui e qui e dei fiori realizzati con le cialde del caffè (il tutorial lo potete trovate qui).



Questa volta non ho colorato il cerchio ma ho deciso di coprirlo con del nastro di sughero per dargli un effetto più naturale. 




Attorno al bordo ho incollato un cordino di raso ritorto color panna ed alcuni fiori e foglie per abbellire il tutto.

Ho incollato (con colla Pattex) un nastrino rosso sul retro per poterlo appendere. Sopra ogni porta c'è una scanalatura quindi ho incollato sul nastrino un piccolo pezzettino di legno da inserire nella scanalatura. 
Mia mamma mi ha chiesto di scrivere  Nonna Jennie  (nonna di 8 nipoti) sul fuori porta. Ho utilizzato delle lettere di legno che ho incollato con colla a caldo.


Ed eccolo concluso e appeso.






Un ricordo e una preghiera speciale per tutti gli ammalati, per chi ci ha preceduto in cielo e per tutti quelli che si stanno adoperando per gli altri  e stanno facendo il possibile perché tutto ciò finisca il più presto possibile.

Vi mando un forte abbraccio virtuale in attesa di tempi migliori
Maria

martedì 17 marzo 2020

OROLOGIO segna mesi e giorni (carta di giornale e colla) per il GREST PARROCCHIALE o per la QUARANTENA (con TUTORIAL)

Ormai da giorni siamo chiusi in casa a causa del CORONAVIRUS.

Sono sincera: io in tutto questo marasma mi sento una persona molto fortunata perchè ho tutta la mia famiglia attorno (anche se mio marito deve andare al lavoro) e posso seguire anche mia mamma che vive al piano sotto il mio.

Cerco di vivere serenamente (la positività innalza le difese immunitarie) seguendo le regole (per fortuna ho il cane da portare fuori😉) e approfittando di questa sosta forzata per pregare di più (se volete potete seguire su INSTAGRAM Don Massimiliano che tutti i giorni ci propone riflessioni e Santa Messa), leggere, fare giochi di carte e da tavolo con le figlie, fare sport ... e naturalmente creare.

Chi ha bimbi piccoli può tenerli occupati con qualche facile lavoretto.
Eccone alcuni che ho già proposto in vecchi post. I vari link dei post li potete trovare qui sulla mia PAGINA CREATIVITÀ:



Oggi ve ne propongo anche un altro che abbiamo realizzato quest'estate per il grest parrocchiale (il primo di questo grest lo trovate qui).

Anche questo orologio lo abbiamo trovato in un libro di lavoretti di ART ATTACK.
E' un orologio-calendario da porre sulla scrivania o da appendere (in questo caso i numeri vanno scritti partendo dal cinturino).

Ecco il tutorial trovato su un libro di lavoretti di ART ATTACK:





Ed ecco la mia realizzazione.


Ho utilizzato del cartone rigido e l'ho ricoperto di carta di giornale che ho bagnato con una mistura di colla vinilica ed acqua.
Per i bordi e gli altri particolari ho utilizzato la carta da cucina.


Le lancette le ho ricavate sempre dal cartone rigido e le ho inerite nel centro fermandole con un ferma campioni.

Come sempre ho dipinto il tutto con colori acrilici e ho reso lucido l'orologio con della vernice trasparente a spruzzo. Dopo aver fatto asciugare la vernice ho dipinto i numeri e gli altri particolari con un pennarello nero indelebile (meglio farlo alla fine per evitare sbavature del colore).





Ed ecco alcuni dei lavori realizzati dai bambini.





Concludo con una preghiera ed un pensiero speciale per tutti gli ammalati e per tutti quelli che si occupano di loro in maniera direi eroica.

Speriamo veramente che questo periodo così difficile passi in fretta.

A presto
Maria

Con questo post partecipo al  #Pinckpin2020 di Betta Scrap


lunedì 9 marzo 2020

ALBERO con AZALEE realizzate con riciclo CONTENITORI DELLE UOVA (con TUTORIAL)

Come sapete il mio pollice non è proprio verde (anzi direi che è più tendente al nero 😉) e quindi amo molto creare fiori con materiale di riciclo (fiori di : pescolilium papaveri, tulipanimargherite  garofanini, gerbere,   calle, stelle di natale ...) 

Qualche anno fa mi sono cimentata con le azalee che ho realizzato riciclando i contenitori delle uova in plastica (in questo post potete trovare il TUTORIAL per realizzarli).

La prima creazione è stata una palla fiorita da appendere poi le ho usate per vari cestini e ora ho deciso di realizzare un albero fiorito che porti un po' di primavera.

Per la base ho utilizzato i vasetti in plastica che sostengono le uova di pasqua. Ho incollato (con colla a caldo) tutto attorno un cordoncino di raso rosa poi ho applicato un fiocchetto di pizzo per abbellirlo e una mezza perla.



Per la parte superiore ho utilizzato una palla di polistirolo sulla quale ho incollato 35 azalee ed un rametto di legno per creare il tronco.
Ho incollato sul fondo del vasetto una mezza palla di polistirolo (avanzo di altri lavori) nella quale ho inserito il tronco dell'albero. Un po' di lichene ha abbellito il tutto.
Ed ecco l'alberello finito.





Questo alberello è stato venduto subito, non appena finito ma ne posso realizzare altri identici su richiesta.
Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come IZULINA e SISA  e tutti gli altri bambini operati al cuore che sono tornati guariti e felici dalle loro famiglie grazie anche al vostro aiuto.
A presto
Maria

https://letrepazzepaperine.blogspot.com/2020/03/challange-marzo-34.html?showComment=1584457221090#c4135086820078648692

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...